IL BILANCIO DI GENERE DEL COMUNE DI PASIAN DI PRATO

Nel 2011 il Comune di Pasian di Prato si è dotato del Bilancio di Genere, un importante strumento per l'analisi dell'attività finanziaria dell'Ente, nell'ottica di una opportuna pianificazione degli interventi in relazione alle pari opportunità tra uomo e donna, anche con riferimento alla fruizione dei servizi comunali.

Come Presidente della Commissione Pari Opportunità tra Uomo e Donna del Comune di Pasian di Prato sono più che lieta di introdurre il lavoro che è stato pubblicato in un apposito volume e che viene messo a disposizione anche degli utenti del nostro sito internet

Il Bilancio di Genere è stato sin dall’inizio del mandato di questa Commissione uno degli obiettivi da perseguire e l’occasione offerta dal bando del Servizio Pari Opportunità della Regione Friuli Venezia Giulia è stata da noi afferrata sin dal primo momento per compiere un intervento di attenzione nei confronti delle cittadine e dei cittadini di Pasian di Prato, affinché fosse chiaro il nostro ruolo in ambito comunale: non solo organizzazione di eventi culturali ma soprattutto proposta e realizzazione di azioni positive per il raggiungimento dell’equità tra donne e uomini. 

Il documento che presentiamo è uno strumento di lavoro che offriamo all’esecutivo comunale come analisi dello stato dell’arte dal quale partire per costruire un nuovo percorso di parità sul nostro territorio, consapevoli che senza una spinta di tipo politico l’obiettivo della parità finirebbe relegato in un cassetto, assieme a molti altri. Un primo segnale positivo lo abbiamo avuto nel corso del 2011, quando abbiamo sottoposto alla Giunta l’adesione, non solo formale, alla Carta europea per l’uguaglianza e la parità delle donne e degli uomini nella vita locale, documento sottoscritto dal Sindaco Cosatti che impegna il Comune alla realizzazione di un concreto Piano di Azione per la Parità. 

Il percorso, di per sé già irto di difficoltà, si presenta ancora più arduo alla luce dei tagli alla spesa pubblica: ci piacerebbe però che le spese che influiscono sull’equità di genere non vengano considerate come un superfluo da tagliare per fare economia, quanto piuttosto come un investimento per migliorare la qualità della vita delle cittadine e dei cittadini e il loro benessere, inteso come capacità di ciascuno di vivere bene la propria esistenza. Compito del Comune, in quanto ente locale più vicino, in termini gerarchici, alle persone che agiscono il suo territorio è quello di soddisfarne i bisogni, tenendo presente che le politiche adottate, le risorse allocate e le azioni compiute non sono mai neutre rispetto alle conseguenze che generano su una donna, un uomo, un giovane, un minore, una persona anziana. 

Da parte nostra, continueremo a svolgere il nostro ruolo propositivo affinché le pari opportunità e l’equità di genere diventino parte integrante dell’agenda politica del Comune di Pasian di Prato. 

                                                                                                           Maura Pontoni
                                                                                (Presidente della Commissione dal 2009 al 2014)

    

L'analisi e l'elaborazione del Bilancio di Genere sono state curate dalla dott.ssa Maria Adelasia Divona, sociologa ed esperta in pari opportunità.

scarica il Bilancio di Genere completo (consuntivo 2010) del Comune di Pasian di Prato (2,1 Mb)

 

            

| © Copyright 2011-2017 Comune di Pasian di Prato - Commissione Pari Opportunità |
| Copyright immagini - Per la riproduzione di testi e immagini scrivere una e-mail a: pariopportunita@pasian.it |
sito web realizzato da: Andrea Zecchin - Servizi Demografici e Culturali Comune di Pasian di Prato